Eleonora Marsella, un’amica che poteva essere stata mia alunna

Una giovane dinamica e intraprendente, Eleonora Marsella! Avrebbe potuto essere una mia alunna, e me la immagino di quelle che restano nella memoria per la loro vivacità, prontezza, attenzione, generosità e apertura al dialogo; che “fanno squadra, o spogliatoio”, come si dice in gergo calcistico. Insomma, di quelle che “avercene di studentesse così!”. Chissà se l’amore per la letteratura e la scrittura le sia stato inculacato da un suo insegnante! Mi piace pensare che così sia stato, perché so quale intimo piacere si provi incontrando un ex-alunno che abbia sfruttato le opportunità professionali della disciplina di propria competenza. E’ come ricevere un premio alla carriera, di quelli che si conferiscono nelle rassegne cinematografiche, musicali o teatrali (Proprio di questo tema tratta anche uno dei racconti de La vela e altri racconti, dal titolo La gita scolastica). Ma Eleonora mi piace soprattutto perché, con la scelta professionale che ha fatto, sfata un luogo comune, cioè che l’impegno nel mondo umanistico trovi sbocchi solo nell’insegnamento, con le sue limitate possibilità remunerative. No, lei ha saputo fare una scelta diversa, facendo tesoro delle sue doti di fantasia e creatività. Sono le doti che ho sempre cercato di sviluppare nei miei studenti. Spero, in qualche misura, di esservi riuscito. Intanto, complimenti a quel mio ignoto collega che con Eleonora vi è riuscito senza ombra di dubbio.

locandina scrittori esordienti1

locandina rassegna scrittori esordienti

Lascia un commento da Facebook

Leave A Response

* Denotes Required Field